Carboidrati a cena: sì o no?

carboidrati a cena

Carboidrati a cena: sì o no?

| GUARDA IL VIDEO ALLA FINE DELL’ARTICOLO |

 

Carboidrati a cena: sì o no?

Ti stai domando se mangiare i carboidrati la sera? Ti stai domando quali delle mille voci seguire tra le varie teorie che si sentono in giro, ammettiamolo, alle volte dette anche da chiunque?

Se sei interessato a capire se mangiare i carboidrati a cena è un bene o un male sei nel posto giusto… e forse, la risposta ti sorprenderà!

Carboidrati: quali?

Facciamo una piccola lista dei tipi di carboidrati esistenti:

  • monosaccaridi e disaccaridi – dal punto di vista chimico
  • carboidrati complessi o zuccheri – dal punto di vista nutrizionale
  • carboidrati digeribili o non digeribili – dal punto di vista alimentare

Per semplicità, distinguiamo quelli ad alto e basso indice glicemico.

Indice glicemico

Si definisce indice glicemico la velocità con cui un carboidrato entra in circolo in relazione ad un alimento standard:

  • alto indice glicemico – zucchero, sciroppo di glucosio, miele (ecc.)
  • basso indice glicemico – amido, pasta integrale, pane di segale (ecc.)

Quindi, mangiare i carboidrati a cena?

Cosa mangiare la sera: i carboidrati?

Non bisogna avere nessuna paura a consumare carboidrati la sera a cena per diversi motivi:

Storici

I contadini, 200 anni fa, non tornavano a casa per pranzo, consumavano il loro pasto a base di cereali solo la sera, sarebbe opportuno solo ridurre le dosi e non i nutrienti.

Sociali

Per portare avanti una dieta come stile di vita, occorre essere più costanti possibili nel tempo, mangiare i carboidrati serali ci permetta una vita sociale edonistica e mentalmente sostenibile.

Lavorativi

I carboidrati, promuovendo il rilascio di insulta e, quindi, di serotonina, comportano un senso di torpore e sonnolenza. Quindi, se volete evitare di addormentarvi sul posto di lavoro…meglio mangiarli a cena!

Non c’è differenza di consumo energetico tra lo stare davanti al pc al lavoro o davanti la televisione a cena.

Fisiologici

Diversi studi evidenziano che consumare più carboidrati la sera aumenta il livello di leptina, ormone coinvolto nella regolazione del senso di sazietà… in altre parole, si avrà meno voglia di “sgarrare” il giorno dopo.

Matematico

Ammesso che esista una differenza tra i diversi tipi di calorie (lo vedremo successivamente), ciò che conta è sempre il computo calorico giornaliero.

Se avessimo bisogno di 1000 calorie e ne consumassimo 1001 da finocchi, comunque ingrasseremmo. Introdurre carboidrati in una dieta bilanciata e controllata, non arrecherà nessun danno.

No Comments

Post A Comment